Sordità

La sordità è una patologia molto diffusa, si stima un incremento nelle prossime generazioni dovuto allo stile di vita ed all’allungamento della vita media.

Vi sono vari tipi di sordità, principalmente si suddividono in sordità neurosensoriale e sordità trasmissiva.

Le sordità trasmissive riguardano l’orecchio esterno e l’orecchio medio; mentre le perdite neurosensoriali riguardano l’orecchio interno e gli step successivi.
Le ipoacusie trasmissive si verificano quando la membrana timpanica e la catena ossiculare non trasmettono le onde sonore all’orecchio interno. Le ipoacusie neurosensoriali sono causate dal degeneramento delle cellule cigliate, dal nervo ottavo o delle vie nervose.
Le cellule ciliate danneggiate non sono in grado di trasformare il segnale acustico in impulsi nervosi. Più cellule sono danneggiate, più grave sarà la sordità.

Le principali cause di ipoacusia trasmissiva in età pediatrica sono le otiti medie.
L’otite media acuta è dovuta ad un infezione batterica o virale a carico dell’orecchio medio spesso conseguente ad infezione delle vie respiratorie superiori. E’ molto frequente nei bambini soprattutto in quelli piccoli.
L’otite media sierosa è caratterizzata da un accumulo di muco nell’orecchio medio. Il liquido è generalmente sterile ma può essere infettato da batteri patogeni. L’otite media secretoria è comune nei bambini e solitamente è conseguente ad un otite media acuta non ben curata o all’ostruzione della tuba di Eustachio.
L’ostruzione della tuba può essere dovuta a infiammazione del rinofaringe, a manifestazioni allergiche, ad infiammazione delle adenoidi o ad altre cause.

L’otite media cronica è una perforazione permanente della membrana timpanica; può derivare da un’otite media acuta, dall’ostruzione della tuba di Eustachio, da un trauma meccanico o altri traumi.

Le principali cause di sordità neurosensoriale sono: ereditarie, patologie gravidiche, ipossia neonatale, degenerative infettive, traumatiche e genetiche.
Tra le ipoacusie genetiche troviamo le forme sindromiche, tra le quali la sindrome di Usher, Pendred, Waardenburg e di Alport.
Il 70 % delle ipoacusie genetiche non sono sindromiche, il 30% delle quali ha causa ancora sconosciuta, ma si pensa sia dovuto a mutazioni di geni non ancora trovati.
Negli ultimi 20 anni c’è stato un aumento di sordità perinatali, dovuto principalmente ad una diminuzione di mortalità in terapia intensiva neonatale, queste sordità possono essere causate da ipossia.