Io, straniera?

Io, straniera? di Valeria Cotura

Navigando qua e la sono incappata in questo video, scritto da Valeria Cotura per il concorso “Sapete come mi trattano?“.

Questo filmato mi ha colpito molto, per come viene vista la sordità da chi non la conosce.
In primis c’è ancora molta ignoranza sull’argomento, in quanto salvo qualche grave caso, con i vari dispositivi presenti quasi tutte le sordità sono recuperabili, in modo da fornire un adeguato livello di comprensione.
Tuttavia i problemi maggiori sono ancora presenti negli ambienti rumorosi e negli spazi aperti.
Per limitare i disagi di chi ha problemi d’udito basterebbe rispettare dei piccoli accorgimenti, ma che sarebbero di grande aiuto.
Prima di tutto parlare frontalmente alla persona, e scandire bene le parole in modo che vi sia un aiuto visivo da parte del labiale.
Il secondo accorgimento da tenere presente è parlare in modo molto naturale, non serve urlare ma parlare in modo chiaro scandendo parola per parola.
La visione di questo filmato la consiglio a chi sta vicino a persone con problemi d’udito, basta talmente poco per eliminare alcune barriere che ostacolano le persone audiolese ad affrontare una normale conversazione.

Buona visione

Leave a Comment