Apparecchio e impianto…cosa cambia?

Spesso si sente parlare di apparecchio acustico,
altre volte di impianto cocleare ma cosa sono?

La prima cosa da definire è che sono entrambi presidi medici,

l’applicazione dell’apparecchio acustico non richiede un intervento chirurgico,

mentre l’impianto cocleare è un intervento vero e proprio eseguito in anestesia totale.

L’apparecchio lavora sulla funzione residua dell’orecchio, cercando di riportare la soglia uditiva a valori tali da permettere di percepire il parlato.

Attualmente disponiamo di apparecchi acustici capaci di coprire tutte le perdite uditive, dalle leggere alle profonde, l’importante è che ci sia un residuo uditivo valido.

Nel caso in cui l’apparecchio acustico non sia in grado di ripristinare una soglia uditiva valida si ricorre all’impianto cocleare.

Quest’ultimo invece sostituisce le cellule sensoriali trasformando il suono in impulso elettrico.

Pertanto quale soluzione è la migliore? Bisogna valutare la stazione uditiva  danneggiata e l’intensità.

Tags: ,

Leave a Comment